Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 56
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0062
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0062
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
S. Domenico

$6

Giulio Campi in altro Quadro sopra Altare vi
ha dipinto la Vergine col Bambino in alto,
S. Domenico , e S. Francesco al basso genu-
flessi.

Sopra la porta della detta Sagristia, ed
in tutto lo spazio del muro, dipinto a olio
su d’ un gran Quadro spicca S. Domenico
con il vessillo della Croce inalberato, col
seguito di numerosa schiera di Combattenti,
accompagnato dal valore di Simone Monforte
nel discacciamento degli Àlbigesi. Opera, ben-
ché tralasciata nel Distinto Rapporto, giudicata
però da moki meritevole di lode, sortita dal

jt. J

pennello ài Giuseppe Ferrari.

Sotto questa gran tela, nel mezzo della
detta porta, in picciol Quadro dipinto scor-
gesi la B. V. , il Bambino in piedi, con altri
Santi, e Sante, di Galeazzo Campi.

Al di dentro della Sagristia, in fondo
alla medesima sopra Altare in piccola Cap-
pella eretto vi è il Quadro con la Strage de-
gli Innocenti, di mano di Gio: Battista Tor-
titoli Cremonese.

Ritornando in Chiesa, e proseguendo
sulla destra nella corrispondente piccola Na-
vata al di dietro del palco dell’ organo vi ha
il Quadro sopra Altare, che rappresenta il
B. Lodovico Bertrandi, e S. Guglielmo genu-
slessi avanti la B. V. col Bambino in alto, di
Stefano Lambri scolaro del Malosso, con sot'
loading ...