Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 60
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0066
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0066
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
6 e

S. MATTEO

(Chiesa altre volte Parrocchiale antica, ora
Sussidiaria di S. Domenico, fu questa fabbri-
cata a spese di Grisogono Sardo nostro Ve-
scovo eretto in Parrocchia, costandone da me-
moria in iscritto trovata ne’ Libri Parroc-
chiali, che dice:

GRISOGONVS SARDVS
CREMONAE EPISCOPVS

ECCLESIAM HANC AERE CONSTRVCTAM
DIVO MATTHAEO DICATVM
ANNO DOMINI DXXXII.

IN PAROCHIAM EREXIT
ALIAS IN VRBE INSTITVENS
DISTINXIT AD DVO DE VIGINTI
HIC SIBI TVMVLVM ELEGIT
AMORIS ET BENEFICENTIAE
MONVMENTVM
ANNO DOMINI DXXXVII.

Il Quadro dell’ Aitar maggiore è di Cri-
stosoro Augusta da Casal maggiore, su di cui
vi è dipinta la Santissima Trinità a mano
destra, ed a sinistra la B. V., al di sotto
1' Evangelista S. Matteo, ed una Santa mar-
tire ambidue genuflessi.

Dalla banda del Vangelo in altro Al-
tare vicino vedesi un Quadro a olio dipin-
tavi in alto la B. Vergine, con S. Eligio, det-
to volgarmente S. Alò, e S. Antonio Abate,
assai bene e con vaghezza eseguito, si vuole
loading ...