Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 62
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0068
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0068
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
Ss. MARCELLINO E PIETRO

J^Lltre volte Chiesa dell’ abolita Compagnia
di Gesù ora ufììziata dai PP. Minori Con-
ventuali di S. Francesco quivi traslocati.

L’ origine, e fondazione di questa Chiesa
seguì sotto il Vescovo Cesare Speciani nell'
anno 1602. , come appare dalla qui sotto
Iscrizione posta sopra la porta grande este-
riormente a detta Chiesa: •

CHRISTO REDEMPTORI
B. VIRGINI DEIPARAE
SS. MARCELLINO ET PETRO
CIVITATIS PATRONIS
CAESAR SPECIANVS EPISCOPVS
AN. DOM. MDCII.

La grande Ancona di legno tutta ad
intaglio posta nel Coro è manifattura dell"
eccellente scarpello di Giacopo Bertesi. Due
gran Quadri in essa sono riposti, 1’ uno sopra
T altro; il primo rappresenta in un ben in-
teso istoriato P esorcista S. Pietro, col Sacer-
dote S. Macellino, che amministra il Batte-
simo a Paolina figlia d’ Artemio Carceriere
del Giudice Sereno, ed a tutti quelli di sua
famiglia, e vicini convertiti alla fede dai due
Santi, di Gerovario Gatti detto il So}aro.

Rotolandosi questo, appare al di sotto
1* altro Quadro di mano di Agostino Bonisoì’i,
sul quale vi ha espressi Gesù Crocifisso, d&
loading ...