Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 68
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0074
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0074
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
68

5/. Egidio ed Qmobona

Questa Chiesa fu dapprima dedicata a
S. Egidio, poscia sotto il titolo de’ SS. Egi-
dio ed Omobono, con Collegiata e Proposto
mitrato, divisa in tre Navi, tutta dipinta a
fresco da Gio: Battista 7^aist Pittore ed archi-
tetto nostro,che in quest'opera architettonica
si è molto distinto. Le figure sono del Ca-
vai ier Burroni.

Entrando dalla porta maggiore a mano
destra della piccola Nave sull* Altare vedesi
il Quadro con sopra la B. V. in alto, S.
Andrea Apostolo, e S. Fermo al basso uno
per lato : opera di buon pennello sia pel di-
segno, che per la vivacità del colorito, giu-
dicato di Giulio Calvi detto il Coronare.

A questo segue Y Altare dedicato a Ss.
Egidio, e Liborio con Quadro rappresentante
S. Egidio in abito Pontisicale da una parte,
e S. Liborio dall’altra, con la B. V. in alto,
opera non disaggradevole sortita dal pennello
di Filippo Sacchi sornominato io Spagnuolo allie-
vo della Scuola Bolognese.

Nel seguente Altare spicca il Quadro
pennelleggiato da Angelo Massarotti esprimen-
te Gesù, che si licenzia dalla Beata Vergine,
per indi cominciare la grand’ opera della sua
Passione; è mirabile in questo Quadro 1* e-
spressiva dell’ animo dell’ uno , e dell’ altro
figurato. Dello stesso Autore sono 1* ovato di
sopra di S. Antonio da Padova, ed i freschi
loading ...