Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 73
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0079
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0079
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
S. Margarita

pella, in cui scorgesi con istupore la Presen-
tazione al Tempio del Divino Infante fra le
braccia del S. Vecchio Simeone. La sontuo-
sità del Tempio, con F Altare in mezzo,
ed il gran Sacerdote isvenuto da improvviso
deliquio di sovreccedente giubilo, per cui vie-
ne sostenuto da due vecchi Ministri del
Santuario; la Vergine Madre tutta compo-
sta, e modesta in volto spirante santità, S.
Giuseppe da un canto appoggiato ad un ba-
stone , e dall5 altro una Femmina d5 un pian-
tato bellissimo, che tiene per mano un Fan-
ciullo , con dinnanzi all5 Altare un' altra
Donna genuflessa, che forse porge al Sacer-
dote le poche monete per il riscatto del
presentato Bambino, tutte cose son queste,
che in complesso formano un raro, e vago,
non che divoto spettacolo all5 occhio ammi-
ratore di ogni Intelligente.

Dietro poscia l5 Aitar maggiore sotto la
nicchia si rappresenta 1’ adorazione de5 Ma-
gi , quantunque in piccolo scompartimento ;
le figure però, e della Vergin Madre, di
S. Giuseppe, dei Santi Re, d5 un Servo , e
d5 un Pastore, sono in grande, e proporzio-
natamente disposte nell5 angustia del sito.

In uno spazio laterale di muro entro
la detta Cappella dalla banda dell' Epistola
appariscono vagamente espressi dei Paggi , e
dei Serventi, che conducono Cavalli, e Ca-
loading ...