Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 81
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0087
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0087
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
S. Appollinare 8t

citato Merlila Santuar. di Cremona pag. 183,
e 184. Nella raccolta delle MSS. Iscrizioni
di Giuseppe Bresciani trovasi la memoria del-
la fondazione di essa, che dice:

HIC PRIMVS LAPIS

AD HONOREM DIVI APPOLINARIS EPISC,

ET MARTYRIS POSITVS EST
PER D. ARNVLPHVM CREMONAE
EPISCOPVM

SVB DIE 25. MENS. APR.

ANNO DOM. iox6»

La differenza, che passa di due secoli,
e mezzo , tra I’ uno, e 1’ altro di questi
due Scrittori, mette in dubbio, se ambidue
parlino della di lei origine , e fondazione
fuori della mura della Città, o sivvero di
quella dentro la medesima, e nel sito, ili
cui ora ritrovasi.

Per conciliare 1' asserito dell’ uno, e dell’
altro, convien dire, che il Menda abbia fis-
sato ì’ epoca soltanto dell* esistenza di detta
Chiesa fuori della Città, all* anno 1271.,
non già quella della sondazione, nemmeno
di quella entro la Città , ma unicamente
della sua esistenza nel 1451., altrimenti ne
risultarebbe uno svario maggiore, qual sarebbe
quello di quattro secoli, e più. dopo, stando
all’ epoca del Bresciani, dato che 1* Iscrizio-
ne parli soltanto della fondazione di quella
fuori delle mura della Città > non già di que-
loading ...