Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 87
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0093
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0093
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
S. Luca 17

lì lasciate addietro dall’ Autore del Distinto
Rapporto.

Passata l’altra Cappella della B. V. della
Concezione ivi contigua evvi altra Cappella
con Altare, sopra di cui vedesi una tavola
di legno con la B. V,, il Bambino, e S. Giu-
seppe da una parte , e dall’ altra la Mad-
dalena genussessa, opera di Galca^o Campi
del 1518.

Sopra la porta maggiore in tutto lo spa-
zio interiore del muro della Nave di mezzo
in gran Quadro ammirasi 1* Evangelista S.
Luca, che mostra 1* effigie di Maria Vergine
ad una numerosa turba di persone, opera
veramente delle belle del più volte celebrato
Angelo Massarotti, che ha avuta la stessa di-
sgrazia, come tant’ altri, di non essere am-
messo nel Distinto Rapporto.

Rimane ora da vedere il Quadro ne!
fondo del Coro all* Aitar maggiore, su di
cui viene rappresentato il Salvatore, e la
B. V. in gloria seduti, avanti de’ quali a pie*
d* un finto Altare vi è il serafico S. Padre
Francesco inginocchiato colle braccia aperte,
opra del Cavalier Molosso,

Lateralmente dalla banda dell’ Epistola
vedesi altro Quadro con sopra S. Pietro
d* Alcantara comunicato dall’ Angelo; dalla
banda del Vangelo di contro a questo vi è
r altro Quadro rappresentante Scoto, che in
loading ...