Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 119
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0125
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0125
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
S. Vittore

119

Questa Chiesa è divisa in tre Navi,
destra entrando dalla porta grande nella pic-
cola Nave vi è Y Altare dedicato a S. Pel-
legrino Laziosi esprimente un CrocisisTo , che
si stacca dalla Croce per benedire il Beato
Pellegrino sostenuto dagli Àngioli. Opera di
Francesco Boccaccino.

Passata la piccola porta sulla stessa ban-
da nell’ Altare con Quadro vedesi dipinto
S. Filippo Benizzi in abito Pontificale , si
suppone dello stesso Autore.

Oltre passato 1* Aitar maggiore dalla
banda del Vangelo nell’ altra piccola Nave,
vedesi 1’ Altare con Quadro rappresentante
Santa Giuliana Falconieri genuflessa in atto
di orare,di Uberto laLonge detto il Fiammingo.

L’ ultimo Altare con Quadro, in cui
sono espressi i sette Beati Fondatori, parte
in piedi, e parte genuflessi, colla Vergine
in gloria, che ad uno di essi porge il Sacro
Scapulare. Opera di buona maniera di certo
Francesco Polacco Pittor Veneziano.

All* Aitar maggiore , o sia nel fondo
del Coro vi è il Quadro , che rappresenta
la B. V. sopra nubi col Bambino in collo
in atto d' abbracciare S. Cattarina detta deh
la Ruota, posta Ella pure in alto ; da una
banda al basso S. Vittore vestito da Soldato,
ed all* indietro S. Cataldo in arredo Vescor
vile. Dall* altra una Santa in piedi con una
loading ...