Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 148
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0154
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0154
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
S. Ime rio

148

A mano destra nell’ entrare in Chiesa
vi è la Cappella con Aitare, sopra di cui vi
è effigiato S. Antonio da Padova in ginoc-
chio con Gesù Bambino davanti, opera di
Gio: Battista Natali Cremonese del 1587.

In altra Cappella con Altare sopra Qua-
dro viene rappresentato S. Gio: dalla Croce
in sito eminente, ed in atto di predicare,
con al basso molte Persone, ben istoriato, d’
incerto.

Rivolgendosi della banda del Vangelo
vedesi F Altare con Quadro dipintovi sopra
S. Teresa in atto supplichevole nauti la B. V.
per la liberazione dall’ assedio de5 Francesi
della nostra Città, di Angelo Massarotti.

In altra seguente Cappella vedesi il Qua-
dro con espressovi il riposo in Egitto della
Vergine, S. Giuseppe con il Bambino , un
Angelo, e molti piccoli Putti dJ intorno ,
scorgendosi in lontano la Strage degli Inno-
centi, del suddetto Luigi Miradori.

L’ ultima Cappella con Altare su Qua-
dro dipinto in tela vi sono esfigiati alcuni
Santi di quest’ Ordine , Figure al naturale
del suddetto Mir adori.

In fondo al Coro spicca in grande An-
cona un Quadro con sopra la B. V., S. Gi-
rolamo, ed il Vescovo S. Imerio, opera assai
forte giudicata del suddetto Miradori , ma
piuttosto del Caffi. Lateralmente al detto
loading ...