Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 155
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0161
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0161
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
S. Pietro al Pò

fuoco tirato da due Cavalli bianchi assai bril-
lanti, e di un rigoroso sotto in su, di Anto-
nio Campi, che dipinse ancora T architettu-
ra con le Figure delle colonne a chiaro scu-
ro sulle pareti.

Dalla Sagristia entrando in Coro, scor-
sesi nel fondo la grande Ancona, con entro
il Quadro rappresentante il Presepio in va-
go paese , e gruppo di colonne ; da una par-
te evvi la B. V. genussessa davanti al Bam-
bino steso in una mangiatoja, S. Pietro in
abito Pontificale con una mano sulla spalla
d’ un Abate, che dicesi il vero Ritratto dell*
Ab. Canonico Don Colombino Ripari anch’
egli genussesso, e molte altre Figure. Opera
pregiatissima del nostro Bernardino Gatti det-
to il Sojaro.

Nel gran spazio dei due laterali muri
del Presbiterio vi sono due Quadri, uno per
parte. Quello dalla banda dell’ Epistola rap-
presenta il Santo Cardinale Guarino Cano-
nico Lateranense, che dispensa ad una quan-
tità di poverelli la limosina.

L' altro dalla banda del Vangelo dimo-
stra il Martirio dei Ss. Alessandro, Teodolo,
ed Evenzio Pontefice alla presenza del Ti-
ranno, e gran quantità di Persone.

Nel Coro sopra i Stalli dell’ uno , e
dell* altro lato si veggono due Quadri , il
primo dalla banda dell’ Epistola rappreseli-
loading ...