Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 180
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0186
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0186
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
i8o S. Sigismondo

Femmine. Nell5 altro la Regina Ester a piedi
di Assuero5 nel mezzo un gruppo di Putti,
che si sforzano nel portare una colonna.

Dalla banda del Vangelo, in una vi è
la storia della Manna piovuta agli Ebrei nel
Deserto; nell’ altra quella delle Coturnici.
Nel mezzo un bel gruppo di Putti, che
scherzano coi trofei della Passione di G. C.
Opere di Giulio Campi.

Tutta la nobile architettura dalia cima
al fondo, che orna tanto da una parte che
dall’ altra, ella è opera singolare del nostro
Giuseppe Natali.

Fuori della Cupola la volta è distribuita
in quattro compartimenti, nel primo de’ quali
spicca Gesù Cristo salito al Cielo in mezzo
ad un gran splendore, entro il quale vi sono
dipinti moltissimi Cherubini, ed altri Àngio-
li, con sotto gli Apostoli, ella è opera assai
pregiata di Bernardino Gatti.

Nell’ altro compartimento , che segue
vedesi il Giona vomitato dalla Balena sulla
spiaggia del Mare, con molte figure in atti
differenti di grande ammirazione. Si vuole
lavoro di certo Mastro Domenico Bolognese.

Nel Terzo compartimento avvi la Ri-
surrezione di Cristo, con belli ignudi, ove
si scopre in gloria il Salvatore Risorto, con
i Soldati guardanti il Sepolcro pieni di spa-
vento capovolti in scorcj assai bizzarramente
loading ...