Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 184
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0190
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0190
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
S. Bartolomeo

T o.
i op-
tato a Milano.

L* altro con sopra il Salvatore, ed ì
due Discepoli, che andavano in Emaus , di
Altobello Melone, trovasi nella Nob. Casa Fra-
ganeschi.

Quello di S. Teresa sostenuta da un
Angelo è pervenuto nelle mani della Fami-
glia Antegnati, qual’ erede delia Bovia, che
ne era la Patrona. E’ di mano di Uberto La-
longe detto il Fiammingo.

Il Quadro, che rappresentava S. Loren-
zo con un Santo Carmelitano, e in alto la
Vergine col Bambino in gloria con sotto il
nome Vi ne. & Frane. Fratres Pi senti de Sablo-
netis faciebant, trovasi presso il Sig. Gio: Bat-
tista Caccia.

S. CÀTTARINA

T

XI Quadro rappresentante la Vergine in al-
to genuflessa dinnanzi al Bambino Gesù det-
ta la Madonna di Reggio, con S. Romualdo
Abate pure genuflesso al di sotto, è di An-
drea Mainardi detto il Chiaveghino, con scrit-
tovi Andrea Mainardo detto il Chiaveghino se-
ce 1612. Conservasi presso i Sigg. Dott. Ales-
sandro Medico Fisico, ed Ab. Don Claudio
Fratelli Caccia.
loading ...