Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 189
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0195
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0195
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
Particolari Gallerie 189

un Bacco , una Cerere , una Galatea , ed
una Cleopatra in marmo di finissimo lavoro,
con varj Guerrieri, che attraggono 1' ammi-
razione dei riguardanti.

Li Sigg. Dott. Fisico Alessandro ed Ab.
D. Claudio Fratelli Caccia, oltre una buona
raccolta di Pitture , posseggono ancora un
distinto Gabinetto di Medaglie d’ oro e
d* argento, Consolari, Imperiali, e Papali,
ed anche Greche di Re, e di Città, con-
tandosi da ben cento pezzi di rarità e di
rimarco nelle sole Imperiali; e di più una
Serie di Selci e di Gemme, Incisioni, Avorj,
Pergamene , Idoli americani d’ argento, e
Statuette di bronzo, fra le quali un' antica
Iside di singolare lavoro ben conservata.

I Signori Bresciani Carena hanno una
grande quantità di assai buoni Quadri di ce-
lebri Autori .

Anche il Sig. Canonico della Collegiata
de’ Ss. Egidio, ed Omobono Don Gaetano
Prassi, fra i molti Quadri, che tiene, ha
quello deir Altare, che era in S. Francesco
con sopra S. Giuseppe, ed il Bambino Gesù,
di un bei ritrovato, e ben inteso . Opera
del di lui defunto Cugino Pietro Prassi mor-
to in Roma.

Così pure il Sig, Canonico della stessa
Collegiata, e Cancellier Vescovile Don Mas-
similiano Sacchi possiede un complesso non
loading ...