Aglio, Giuseppe
Le pitture e le sculture della città di Cremona — Cremona, 1794 [Cicognara Nr. 4191]

Seite: 192
DOI Seite: 10.11588/diglit.26536#0198
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/aglio1794/0198
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
lyz

NOTIZIE

Dei Tempi de' Gentili ,
e delle antiche Chiese Cristi ari e
della Città di Cremona.

C x .

k^/ara forse grato al Leggitore, che qui in
fine si dia qualche notizia dei Temp] de'
Gentili, e delle antiche Chiese, tratta da veri-
diche antiche Memorie Cristiane.

Sette furono i Tempj dedicati ai falsi
Idoli del Paganesimo, prima che i Cremo-
nesi abbracciassero la Cristiana Religione.

A Giove fu dedicato un Tempio, ove
presentemente è la Chiesa di S. Bernardo,
prima di tutti li Santi.

A Marte, dove era la Chiesa di S. Mar-
tino stata incorporata con quella di S. Dome-
nico.

Ad Appolline, nel luogo, in cui esiste-
va quella dell’ Arcangelo Gabriele, ora delle
Ss. Barbara, e Venturata.

A Giano, là dove è la Chiesa di S. Gio:
Vecchio, detto la Commenda.

Ad Ercole, in oggi, dove esiste la Chiesa
di S. Michel Vecchio.

Alla Dea Vittoria, a S. Vittore.

Alla Dea Mefite, nel luogo, in cui per
1* addietro era il Monastero detto della Pip-
pia vicino al Convento dei PP. Capuccini.
loading ...