Agricola, Johann Friedrich  
Il Filosofo Convinto In Amore: Intermezzi Per Musica Da Rappresentarsi Per Comando Del Serenissimo Elettore Palatino — Mannheim, 1753 [VD18 14258099]

Seite: 9
DOI Seite: 10.11588/diglit.27041#0014
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/agricola1753/0014
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Primo. 9

Ans. E’ ver pur troppo.

Lesi. Il conforto maggiora che nella moite
Provi l’Uomo languente,

E’ il lasciar ne suoi figli
Un immagine sila viva nel Mondo.

Aiìs. A quello non rispondo.

Si sà che la natura

Inclina ad eternar la propria specie.

Lesb. Quello conforto dunque

Quel che Moglie non à non può sperare.

Ans. Voi dite ben.

Lesb. (Comincia a vacillare )

Ma chi vuol prender Moglie
Deve pria innamorarli.

Ans. In quello palio voi fallate asfai.

Vi son dei maritati,

Che non s’erano pria veduti mai,

Lesb. Sì, ma in tal Matrimonio
Più d’un tenero amor v’entra il Demonio.
Che vai somma ricchezza,

A s

Che
loading ...