Agricola, Johann Friedrich  
Il Filosofo Convinto In Amore: Intermezzi Per Musica Da Rappresentarsi Per Comando Del Serenissimo Elettore Palatino — Mannheim, 1753 [VD18 14258099]

Seite: 26
DOI Seite: 10.11588/diglit.27041#0031
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/agricola1753/0031
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Alle fefte, eà ai ridotti

foglio andar quando mi par:
Confumar voglio le notti
Nél ballar, e nel cantar :

M’intendete ?

Ne l’avete da vietar.

Poco poco à Cafa mia
Ne v’ auete da penfar.

Alle fife tfc,

Ans. Signora Moglie mia non son sì
matto.

Intendp in quefto punto

Che il Matrimonio lìa fatto, e disfatto.

Leti- Come! sì facilmente
Mancate di parola?

Non vò che mi pigliate per la gola.

Ans. Quest’ è dunque 1’ amore,

Che diceste per me sentir nel petto?

Lesb. Per voi Tentivo affetto,

Ma poiché vanarella
Vi seorgo come 1’ altre, io già mi
pento,

D’ esiervi
loading ...