Agricola, Johann Friedrich  
Il Filosofo Convinto In Amore: Intermezzi Per Musica Da Rappresentarsi Per Comando Del Serenissimo Elettore Palatino — Mannheim, 1753 [VD18 14258099]

Seite: 30
DOI Seite: 10.11588/diglit.27041#0035
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/agricola1753/0035
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
jo Intermezzo

Sembro di quei che ò fatto, e poi
mi pento.

Fò mille giuramenti
Da giuste caule mosfo
Di non voler più amarla,

E far noi poiso.

Eccola, che sen vien:

Addio Filosofia, amore ajuto;

Servo Signora Lesbina.

Lesb. Lei penli a sé,

Ch’io pur non penso a lei;

E badi à fatti suoi,

Ch’ io bado à miei.

Ans. Mi sono già scordato
Di tutto quel eh’ è slato :

Rammenta che tu sei la mia Lesbina.

Lesb. Ma tu non mi dicesti,

Che più non penli a me?

Avf Lo dilli è vero;

Ma in parola d’ onore,

Io lo dilli col labbro,

E non col Cuore.

Lesb.
loading ...