Agricola, Johann Friedrich  
Il Filosofo Convinto In Amore: Intermezzi Per Musica Da Rappresentarsi Per Comando Del Serenissimo Elettore Palatino — Mannheim, 1753 [VD18 14258099]

Seite: 32
DOI Seite: 10.11588/diglit.27041#0037
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/agricola1753/0037
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Intermezzo

Anf E che negozio è quello?

I.esbina, olà Lesbina, ( ah che mar-
tello. )

Ciò {offrir non vogl’io.

Ad un Filosofo par mio!

Venga a duello, i miei scherniti amori
Così comandane Durindana fuori,

( Vuol cavar la spada. )

Ma durindana tarda,

Ne vuol uscir, perche colui mi guarda.
Crepo non posso più. Donna sleale:

La semplicetta.

Che s’alcuno la guarda,

Tal sx sente gelar la carne, e l’oxTa
Che subito si fa pallida, e rossa.

Lesb. Oh questa si eh’ è bella!

Che lì dovelse fare un’increanza
A chi modesto, e puro,

Usa una civiltà.

Ans. Che muso duro.

Lesb. Ma se . . . „

Lesb. Che ma se? che ma se?

Levando
loading ...