Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 7a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0035
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DE L A R C H I T E T T V X A

manìerasenza uariarsi.A l'incontro quella diremo esscr
pesliseraano.finelauedraijpessa,edinebbie e uapon
mescolata e puzzolente di manierafihe cosuagrauez*
zaje ciglia graui,& dsssigd gli occhi.lE.t che jìa cofì ud
riato l'arid,penfo che da più altre causc, e mafiimamen
te ddl Sole e dal uento auenga. Non replicherò qui
quelle cose naturali,à che guifd i udpori con uigore del
Sole dei le uiseere de la terrd si eduino e ne l'aria si lieui
nosiue nel gran spacio del mondo raccolti,ò co sua gran
dezZiC ci danno noia.ouero ddl Sole scaldati oue sisec*
cano3uenganoà bassone colsuo cadere singono l'aria fi
muouono uenti.Indìpoi daseslesiine l Oceano portati,
per la sete che hanno uisi Sommergono . Essendo poi
d'humori pregni da nuouoper Varia uanno errado, e da
uenti ristrettisiome una/ponga a goccia a goccia sida-
no e piouono thumore, affine che nuoui uapori da la
terra si generinole egli è nero ciò che detto habbiamo,
ouerose gli è uento ò feccdsumositd de ld terrd, b cdldo
vapore ddl sreddo cdccidto, ouero sidto e girare de
Vdrid, ouero pur d aria co7 mouimento del mondo si per
corso de pianeti, ò col raggio comojso, ò pure sé gli è
qualche cosdsihe nonsid dd l'ariaseparata, da ld sorza
de ld più alta aria cauata, racce sa ld più liquida aria,
ouero scaltra ragione ò openionc debbe efser giudi*
cato più serma & antica, non me asfatico di prò*
uarlo, come che non sarebbe suor di proposito. Ma
sé non msnganna il mio auiso, qui di poterne cono=*
siere alquanto,la uia troutremo,quando Mederemo
alcune regioni per gioconda aria liete,quantunque alcu
ne ^quelle uicine inpiugrieue ariasipiu trijlo giorno

marciseano
loading ...