Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 43a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0107
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Bl LARCHITBTTVRA

uenti liquida.Verche sé fi piglia non bene macerata,. &f

che ui jìano alcune pietruccic crude, auìcne che macc*

randosi ne la sabrica facciano alcune cleuature,che la su

perside del muro guadano. Aggiugniui che ne la calce

non si debbe in una siata insondere l'acqua tutta, ma si

conuiene in più siate■ bagnarla Jìno che ellasia beneficiti

perata.Dipot in luogo humido e ne l'ombra senza mesed

larui cosa alcuna, folamente di leggiera fabbia sj^arfala,

si conserui.Esit per issienenza comprefo la calce cosi lult

gamente macerata Jouentarne più tenace, lo ne ho poco

sa trottatole già cinqueceto ò più anni.come perserit

ti antichi simi, GT altre congietture saceuasi manifesto,

cosi bagnata liquida e matura,che di tenerezza, il mieli

e le medollc dogli ofii uincea, e meglio d'ogni altra ai

ogni opera accommodata.Bicesi che in talguisa tenuti,

due tanta [abbia ammette,che non farebbe di nuouo bi*

gnata.ln qucfle cose adunque la calce elgcjso hanno coti

uenicnza,nelrefìosono differenti. Vcrche'l gesso deU

sornace cauato incontinente ne t ombra ò in luogo ficco

debbe si bagnare. Qvanio che ò ne lafonacc, ò altroiii

à lariasa la luna,ò al sole tenutole ìeftà masiimamen*

te,di subito reseluesi in pcluee,e diuenta inutile. Sia so

quede detto assai'.Non metterai ne le sornaci la pietra

sé prima insebeggìe non la rompi,per che oltre gli alt*1

commodi che uengono,sono a cuocer si più atte.Esii ue^

to nel mezzo de le pietre, saccialmente ne ciottoli esse*

alcune concauita, ne lequali l'ariarmchbiso e di danno-

Perche acce fa la sornace auicnc,che tirandosi à dentro

ilfrcddo.si firinga la"ia, onero scaldandosi la pietra \

lariasciclto iiii<apo;csafiipiug>ande,onde sé ne goti'
loading ...