Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 44a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0109
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
B E i/a ICHJIBT.TTS1

re ouc mettejì entro il suogo in guisa, che k fìdtnmd
non Jpiri suori ? ma fìa da lasua luce rijìrettd, e che
del suogo tuttosi uìgore à cuocere il tutto fi raccòlga*
No» diro che debbcjì a poco a poco raccendere^ rdUeii
ture il suogo,sìno che ld siamma esea disoprasenzasu*
mog$ i ntdttoni disoprd Uforndcesiano raccefì,e che
non sono cotti, sé non qudndo ld fornace per le san*
megonsidtd sbarrarijìrettd. Gli èmirabil cosa con*
sìderare del elemento ld iidturd. Perche fé cottala cdl
ce , ne eduerdi il fuogo, ld forndee de ld cdlcesi ras*
fredda nelfondo,e più si raccende di-sopra.Uora perche
à tale opere non baila la calce,ma gli concorre anche U
sabbiddi quella debbesi parlare.

D/ tre fpecie e disscrcntic di sibbia, e di uaria materia
, per edisicare in diuersi luoghi acconcia. Cap-tz.

T Re sono de la sibbia le Jfccic,di cauarfi siumi,e di
mar e.quella di caua è di tutte migliore,et è di piti
manicre,ncra,bianca,roJsa,e carbunculo,e di giaid mefeo
latd.Sc midimadcrà alcuno,che cosajìa sibbia:dirò esse
re minutisime pietruccie da gradi pietre rotte, e mùtue*
ciatc,come che piaccid à Vitruuio la sabbia, essiecialme
te queUd,checarbunculo chiamasiin Tofana esjer ter*
ra dal suogo ne monti rinchiuso axsa , e de la terra noti
cotta piufoda, e più molle cbe'l tofo . Comcndano tri
quefee sibbie più il carbunado . In Roma ho ueduto l*
rofsd ne gli edisici) ucnir ufata . La bianca tra quelle di
caua e la piggiore.Quella che è digiaia mescolata à/*>"
damati e molto utile.Ma comcndano lagiatapiu minti*


loading ...