Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 48
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0116
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile


| 1 ......->:■-,_ ^g

L

TERZO LIBRO

DI

LEON BATTISTA DE GLI

A

LBERTl FIORENTINO



dclArchitettura,oue di mandare



ad effetto t'opera trattafì.

to che consìtte la ragione d'edisicare. Quante sono de U
sabrica le partii di che hanno bifogno.E chelsonda*
mento non e de la sabrica parte. Qap. 1.

gnì ragione, e forma d'edisicare in
quetto consitte & ha compimento,che
compotteptu cofe e con arte congiun*
te,ò sìano lauorate pietre, òfragmenti

________rozzi,ò legnami,òaltì-afoda materia,

e c°nducass quanto è patibile la fabrica intiera,*? uni*

t-QucUasia detta unita C? intiera,le cui parti non sa*

Y<tnno da le altre disgiunte e siottatele nesuoi luoghi pò

'te>eon linee seguenti,in niuno luogo interrotte. Debbcft

Wfabricare auertire quali fìano le parti principali,e le

Y*eg? ordini de leparti.Le parti a compire bisogncuo

!/o«o manifette.per che la cima, ilsondoja dettra e si*

?'&"<* parte Ja uicina e la diftantc,e tra quefte eslremttà,

ftezzi per fé siefii chiaramente si mojbrano. Ma di eia*

Mna-dt qiicjle cose ia natura,c per che fìano tra sé disfe

enti,non tutti intendono.Ver che non fa mettiero,come

"tal ejperti artesici sauifano,sopraporre pietra a pie*

*>faJJo àfasso,ma ejsendo le parti diuerse, di norie co*

'c e di molta induttria hanno bifogno.Per che altra ma*

teria
loading ...