Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 52a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0125
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DB L A .R C H I T E T T V R A

re,mi rifolte iti polucre, come debole biafìmano-. Com*
mendando quiUa, che ddfuoco hspigliato colore, <&,
e Lggicri CTfo.nora.e che bagnandola con jrrepitOyicrc
ttapore lieua in alto.. Nek primi perche è più debole,
meno sibbia si mescolajnà in quejìii migliore più ne dei
porre. Voleua Catone che per ogni piede si deffl di ed*
ce un mozzo e due di fibbia, ilche ad altri non piace-
Vitrumo e v'unio comandano che la quarta parte difd>
bìtt di citta e k terzi di sucine ne la alce simescoliiMtt
oueperli naturi de le pietre e qualità fvà bisogno
che k edee jìi più tenera e molle, cnuelli/ìk sibbia,
mi fé conucra chesiafpessavgiaia , O" acuta, e pez*
zi di rotte pietre per la metane li fibbia mefeokrai
Se U terza parte di uisì pinati iCàggiugneru, dicono
che li calce san più tenace. Ma comunque iharr.ii me*
scolita, fouente la pisterai incorporando ogni minimi
scaglii. Alcuni per meglio mcscokfk ne mortaij k pi4
fimo. Sia de li calce detto a bi(ìa>tzase non uogliatno
aggiugneruija calce con le pietre de k fua catta megli0
che con le [{rudere rappigliarli.

Di edisicare i pedamenti il modo da gli antichi
pigliato, Cap. 5.

NOn trono appo gli antichi daino auiso d'edisica
re 1 pedamenti ,cio'c di leuaresina l'ara i sonditi16
ti suori che qucUo.chela pietra.laqnalc e'sscndo per dne
atvù-.comc dicemmo,ì lana,harra mosiro desetto aW
no,nel fondamento fi gctti.E come i saldati deboli, & *
guerreggiare meno attici quali non pojsono al Sole & *
loading ...