Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 58a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0137
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DE LARCH1TETTVRA

cinque mattoni ò almeno di trecche erano tutti,ò alme*
no uri'ordine di pietre no più grosse che le altre, ma pia
lunghe e larghe. Ne le ordinarie fabriche de mattoni uè*
demmo per ogni cinque piedi esser bacato d'uno matto*
ne di due piedi per legatura. Vedemmo etiadio alcuni
porre nel muro per legatura lame di piombo lunghe,e co
me il muro larghe-Ma sabricando con grandi pietre ueg
go,che di più raro hgamento, e quafì de la sola corona
pub baftare.Nei copire le corone, che sono del muro un
fermtsimo nodo,non stpretermetta ciòcche del legameli
to dicemmo,che solamente lughe e larghe pietre,e le più
serme mfì pongano,e con legatura continuata s'acconci
no drittamente,e con ordine al piombino giufiandole,&
à lasquara trahendole.E dcbbejì in quello usare più di*
ligenza guanto il luogo da la corona cinto è più debole-
Et hanno i tetti nel muro ilsuo ufficio. Et però dicono;
che ne le mura de crudi mattoni, facciajì pure di tcrf^
cotta la coronatine che la pioggia non danneggi lafi
brica,masia da la corona difsefa . Vero dcbbejì in ognf
muro ojseruare,che uicino al tetto sa bcfabricata la c°
rona àjsignere da le mura lotano ogni pioggia.Dcbbeji
poi cos derare con chesofegno CT aiuto più pietre àscf
mare un muro fa-io ligatc e rif rette. S1alcuno uipenfi>
gli uiene in mente, che gli sa mcfdero la calce, benché
non afsermo ogni pietra douersi con calce congiugne'^
PerchcH marmo da la calce toccato,non solamente ptf*
de lasua candidezza,ma etiàdio da macchie di sangi'1*
gno colore uiene [sorcato: tanta è nel marmo de là W;
didezza la superbia,che d pai et altro colore puosccof^
tire,che dirai che quello del sumo fisdcgnaMo coo$°

impdidist'
loading ...