Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 62
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0144
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LIBRO III. 6 2

kdonna malageuolmentepartorisce.Et Enomìone Les-
ha sronde tenuta in casa, genera, ssujjb e pc&ilenza.
^<t quiuisa mesìiero replicare quello.che de lineamene
ti degli edisici/ disopra breuemente dicemmo.

De la congmntione de le dritte lineeJtraui,
e palchi,<zrosiù Cap. n.

SOno alcuni coperti à saria,alcuni nò , e sono alcuni
di linee dritte altri di torte, & altri di quelle, e di
?"r&e mescolati. Aggiugniui poi chel tetto ò di legna*
Ho di pietra sasii. Quiui adunque cominciarono, per
/*■ manisesto ciò che à la ragione di tuttó'l tetto s'ap*
Pftiene-,& è quesco.Ogni tetto ha osii,nerui,empimen* Varie
tl di mezzo ,scorza e crofca, come nel muro dicemmo fede di
eljerc,c sé glie co si confìderiamolo . Vr imier amente ,per tetti.
Co>ninciare da quelli, che con dritti linee di legnami so*
n°fatti,àsosìenere i tetti sono uecejsarìj tram da un mu
'"° <t l altro sottopoftij quefìi,come dicemmo,non si nie
2* che nonsiano colonne posìe à trauerso.ll trauc adun= •
^e è in luogo d'osii, e sé nongraualse lafycsa, chi non
«jnercbbe meglio hauere tutta l'opera,per co si dtrerfofc
h csofa con Jpejse colonne, <ZT uniti ti'aui congiutita è
innata!Ma udendo al rijparmioguardare, giudi chia-
Wocjjcr disoucrchio ciòcche fatta l'opera ferma esodasi
P'10 Usciare di sare , però ui si lascuno interualli tra i

*"<"«> quando che sopra i trauise ne mettono alt-ri à fa
Ucrso,tuttc le quali cose ragioneuohnente chiamans lega

u,'e- Le larghe tauolc sopra qucsti posìe saranno in luo-
2° di compimento^ per la medesima ragione jl pauimen

to,e
loading ...