Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 63a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0147
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DE LARGHI T- E T T V R A

gocdpó. Hocompreso che chiodi di ottone a loseoper*
to e ne l humido più iura.no, quelli di ferro al coperto e
nel [ecco hanno più uigore. Ouefa me&ierodi rafsermi
re ì trauamenti, tisano chiodi di legno . Ciò che de legni
dritti dicemmo,il medesimo de traui di pietra s intenda»
Traui (si le uene trasucrstli 6 altriuitij non uogliono,che fi ufìno
pietra., per colonna il traue, mx fé fa liggteri il uitio, quel lato
porrai difopra in opcra.Lc uene per lungo in ogni tra*
uè sono più che le trxsuerfali tollerabili.Letauole di pi(
tra per più ragioni e [serialmente per il pefo debbono
ejser fattili.M a traui ò tauole di pietra ò legno,non fid*
nosottili inguifa ò rari, che non pofinose slefii ne tip*
sosoiienere,ne grofii in modo ejsefii, che sacciamo to*
pera men bella e uaga-Jel che altroue parleremo. Batt*
hauer detto del tetto di dritte linee fé non sorfè arricot*
do cosa cheti ogni opera giudico fommametedouerfi os
semore. Hinno comprefo isissci che la natura ne i cor*
pi de gli ammali cofì èfolita ordinare topera sua, ch\
non ha mai poslo ofii da gli altri ofH separati. Cofì noi
\ le ossa, d gli oj?i auicineremo con nerui e legature f&*
mandoli,assine che Verdine e cogiuntione degli of,i, co$
k quale sola,ben che le dire cose ui mancajsero tflarev"
be l'opera,ne ifuoi membri fu compiuto.

De i tetti con curile linee,de gli ir chi e loro dìfferenZ*1'
esabrica,e dì porre ne gli ir chi li conij. Cap. lf

VEngo hora à parlare de tetti con linee torti fó*
ti, o'ue ciò che % dritti tetti conuienjì con qu(*.

habbiamo .ì cbfiderare.il tetto curuofafìicon archi,cl°

co»
loading ...