Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 83
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0186
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LIBRO li II. %ì

sonò quotile ripesarne si può uedereÀ U rouitid appa*

occhiate,e perche in esse piegature le inondationi trahé

<fó [èco la materia decampi leuata,& i ceppi e troconi,

>ton uanno giù dì dritto,md fermandouijì più altre cose

Yitardéio,esdttog--an mucchio d lipilassri s'auolgono,

ónde li aperture de gli archi rinchiuse ne patisconoin

fodOtche (opera dal pefo de le acque uicne tirati % ro-

uittdMa sono iponti altri di pietra,altri di legno. Varie-

fono di quelli di legno prima,per che fannofi con mino*

ft operarfipoi d quetti di pietra pafseremo. Debbcsifa-

Ye l'uno e l'altro ben sermo. Que fio con molti e forti le*

S'tt si sortifichi, \lche ottimamente sarasii hauendo l oc*

cw> al modo di sabricareil ponte dd Ceso, e ditti sato.

^lugneua egli due traui di un piede e mezzo l'uno al*

punto acuti di siotto jmsurati a (altezza del siume -, cs

frodandoli due piedi l'uno da (altro . Uauèd fìiccató

suetti co'/ beccolò uogliam dire batti palo nd siume,pie

&*ti al corso de l'acqua.Vuofe d l'incontro altri due tra

y<t'quarantapied:,mdpiù basso d sosicniredd siume

einptto.cìugnend poi qttefìi in cotalguisa d'Jstosti coi

r«ui larghi due piedi,e lunghi quanto quei traui erano

** sé lontani. Quefìi traui interpoli erano dd tutto e

"'fro capo con due sibule fermdti, lequali di contrdrio

j&tfe aprmdosifaccano (opera in guisa forte e robu-

1>clje quanto era de (acqua, il carico maggiore, tdnto

i Ue"cl(ìfcrmaua.Cuopriuansiquc{li traui con tauo*

> Pertiche ò craticì, mettendo tuttauia d trauerfo più

,, |« traui,nela più bassi parte d (acqua mcinijiqua*

J°'»s mi1 ariete,e con tutta l'opera congiunt i, (empito

f Ptinierihvddsfero . Teano appresso traui che fio*

l ì pràl
loading ...