Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 97a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0215
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
r

DB LARCHITETTVRA

cndoui , perloro persusione CT conforti, da uitij %
uertu,da [ignoranza à la cognitione de le ottime cost
fìa chiamata. -

De la palejl' a e publichescoleje gli ho/pitali otte debo*
li,ò injcrmi maschi osemine habitino.. Cap-3-

eojlumauanogli antichi,mafiimamente Greci fare
nel mezzo de la citta la paleflra ', oue à dijputarc
concorreano,eranui apertijfpacif da guardar suorì,e Ino
gk da sedere per ordine:-Eranni portichi ameni,che U*
ra herbosa e di più siori dipìnta circondaua.no, cotale
opera a quella generatione de religiojì troppo bene si d
uiene . Ma io uorrei che chi di buoni ssudij sono uaghk
con i maeflri de tali arti di cotinuo co sonano dilettoti
bitasserofenza fastìdio ò sacietà de le cose presenti. B
perciò sarogliportico,ara, e similluoghi, asfine-che4
pratticarui meno t'increfca, quando che uìfara il ueri'O
tepido sole,e la siate uenticeìlo, egratifiìma ombrai
diquekedelitie ne l edisicare altrpue parleremo. Sctio?
raisabricare publiche scole, oue saui e dotti huomìnìf
raccolgano,sax alle in luogo à tutti i cittadini comtnod0-
Non m sia de sabri slrcpito.nc puzzo alcuno uicinoj^
ammetta de lafciui l'ocw,siasolitario:, & de gratti huo*
mini à grandifime contemplahoni occupati dcgno'.hab*
bìa piumaestà,che uaghezza. Ma acciochelpontefr1
ucrso deboli & abbandonati ufi la pietà, facciajì tVi
luogo di uariejlanzc. Perche altroue gli incurabili »*
toue gli insermili hanno àporre e gouernare, & "'/"
no infermi da i quali fa mefticro guardare gli altri, <$*

cioc^
loading ...