Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 114
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0248
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
II B R O T> 114

onchora che i uenti aquilotti satino la cute de pomi cre-
ila. Lodafi la cantina[otterrà e rinchiusa,quantunque al
suni uinià l'ombra sindeboliscancogni uento subsolano
4<t mezzo di uerso occidènte mandato, sfecialmente ne
w brumale ne la primauera corrompe il nino . Quando
fypxrc la canicula muoutjì anche Borea sossiàdo, seccasl
miraggio delsole,con la lunasasi debole,co'l mouimen
tojì corrompe.piglia sorza da buono odore,e co'lpuz*
%6siguafta,insecco e sreddo luogo dura più anni. Dure
ftÀice ColumeUaJl uino sino che sarà sreddo. "Barai adu,
?"s la cantina in luogo ssabile,dal jirepito de carri son*
Ripigliandolaluceda Subsolanouerso aquilone, sé*
ricréda quella ognisfrorchezzoe tritio odore,humo*
*t&r uapore grasso,ogni sumo e uapore d'horti,di cipol
edi caolini caprifico mondato.Laftrigherai la cantina
CoMjìs4 a\ coperto,sacendo nel mezzo unasojsa, oue
*}n°pcr caso de uasetUfèarso si raccolga. Fanno alcuni
1 *<$ di muro,ma il uino sarà più potente,quanto [arati
0 ' uajì più capaci.Le cantine da oglio habbiano calde
^^ejiesentano sreddi ueti,coJì da sumo e fultginejìa
1° fcure.Tacciasi quello che dicono,che si habbiano due
"°$i da letame:uno, oue iinuouo Jìerco, l'altro oue il
(Cchiositenga,mainluogohumidoeda uenti sìcuro.
lHoghi per suego pericolosì,come il senile ,cognicost
*ucdcre er odorare scocia si sacciano da la casi lonta
■^011 nasccraserpealcunodiktamarodirouere rin*
"sso-QjSefto non taccro,chesciochezza e quc8a,por*
'< marne in luogo remoto,che non sé n'offèndano col
, ^° i contadini,?? hauere ne le camere pulcino al
to le cane dì tristisiimo odore,oue purghiamo il cor*

p 2 poi
loading ...