Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 132
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0284
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
IIB ROVI, - I.J2

E intonicationi di tauok soprapofte, quantunque
*—'fì<tno alcune pure e liscic,alcune à sigure scolpite,
tottauìusinodi mede/ima ragione.Gli ècosa mirali*
,c da dire quanta diligenza usarono gli antichi nel sé*
^ ZT iUujìrare i marmilo ho ucduto tauoledi mar*
Mtohnghe più di quattro gomitilarghe due> e grojse à
e^na un mezzo dito,e congiunte con torta 0* ondeg*
&<We,linc4->pcr ingannare l'occhio de riguardanti. Seri
Me P/i'nj'o che commendarono gli antichi è segare i mar
'?" > la sibbia Etiopica,e che l'Indiana sé gli auicina in

°nta>matEgittia è più trattabile .Narrano tuttauia
c"e ne fu trouato in un guado del mire Adriatico, laqua

c tisarono gli antichi. Raccoglim noi da i liti di poz*
™°lo fabia a queit'opera bene acconcia.La sabbiapun

spigliata d'ogni torrente e buona, ma quanto è più
®"alsa ì tanto meglio apre consumando, e rode più ga*
° diamente. Ma quanto più leggiermente consuma,

*nto meglio polisce . Il polire comincia da le ejireme
!nce><zrouehasinelenge pài tofto che roda . La sab*

^hebaicaà polire e ssropicciare i marmi è commen

" "-lodano anche la pietra smeriglio detta, la cui fa*

t'n* tfogtfaltra cofac mcghore.B utile la pietra pomi*

^■Ifìiare l'ultima siata Spuma di ssagno arroiìito,

e rliCCcieirfìcci!tt:<tMtripolea,e spccidmentc creta e

% '' P&c À qualunque modo in parti minutici*

epuntute,sono utilisiime a quello. A softenere le ta*

di marmo molto grasfeJficcansi nel muro chiodi, ò

: k Mprese di marmo j& uijì appoggino le nude tauo*

ktoe ^°no m°ti° fatili dopoché due siate harrai sinal*

Mcttauisi in luogho di calce,cera,pece \ ragiàyma'

r a. Ilice,
loading ...