Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 133a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0287
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DE L A R C H I T E T T V R A

rdVlimo, che Salauce Kede Coìchi uinto SesoBreRi $
Egitio,hebbetrdui doro e dyargento.VcggonsietidmdÌQ
temp'ij contduoledi marmo ue&iti, quali si dicono essef
fiate nel tempio di Gierusalcmme grdndisiime, cldtnptè
gidntiin gui[a,che A riguardanti di lontano pdid quel c°
perto un monte di nette.Cdtulo primieramente indorati
tegole di metdtto del Capidoglio.Trono pai ché'l Patheo
tempio hebbe le tegole di metallo indorate.E cheHono"
no pontesice Masiimo,queUo dico, al cui tempio insìtta
Tàiihometo ad Egitti], & a. [Africa muoua religione e*1
ti,caper sé tutta la chiesa di san Pietro con tauoledW
taUo.Splende la Germania con tegole imitriate. vsi^0
in ogni luogo il piombo,opera dureuole, er uaga,ne W1
to greue per lajpesa, ma uisono quc&i incommodifo,
soprapoèo ad opera di calce,non potedo rejpirare,a^
accendendo le pietre, à le quali soprasid, scaldato oW
modo dal calore del Sole, si liquefd. Ci giout a quefto ^
ejperienza, che un uaso di piombo pofio alfuogo pi(n0
d'dcqua,nonsi liquesala gittaui una. pictruzzajincoV
tanentcsi liquefai pertufit.S'aggiugnc à quefto che do"
uè non ha molte è ben ferme rdppighature, che teng^0
la lama accoslàta,queUa facilmente dxuenti imosjdfl
anchora in breue tempo è guasla dal siale de la calce, W
onde pofa. più deconciamente sopraporre a legnami,1101
fi temendo disuogo. Ma noiano i chiodi specialmenti »
serro,perche si scaldano dal Sole più che le pietre/ crt
la rugine rodonsì d'attorno, vansi le morsc,zr i chiodi ^
piombo, acciò che con quelle si sermino le Urne de k*
gole con drdente serro . Cuopra.si etidmdio difoPnt .SJ
giermente con cenere mescolatd con loto à uimiM ài]
loading ...