Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 135a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0291
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
D 8 t A R C H I T E T T V R A

ro imitare ldragione degli erediti,singendo tuseireàe
i traili infuori. Uabbiamopd^ldto degli ornamenti con
ueneuoliì quelle parti de gli edificane le quali sassomi
gUano tutti gli edisicis, resia che nel seguente libro si di*
a di quelle cose,ne le quali sono dirimili. M.a hauendo
in quello libro tolto a echii.ra.re quelle cose,ché ad orni
mento di quefte parti sono ricchiehe, non si lasci dietro
cosd alcuna,la quale gioui a questo.

De le colonne e loro ornamenti, che lignisica plana 4e
se,finitore,proiettore,retrattione,uètreicoUarino>fi<i
stro,cioèsascid ò quadretto. Cap> w

T L prencipalt ornamento ne t Architettura è uer*i*lin

Sono le l te ne le colonne. Per c7je moltepofee infìeme orndi°

cotone il un portico un muro ej ogni apertura, e poHc ad und <&

prencipa una non sono senza decoro.Bt rendono leggiadri ip6**

le orna= tichi i theatri e lepidzze, conscruano i trosei, sonojp-

mento ne memoria rizzate fanno gratia/cndeno dignita:gtie c0'

lArchi= sa incredibile da dire quanto Jpendeano in que&og»A'.

tettura. tichiper che era cosa elegantisima. Altri non cont^

del marmo parlo, numidico.cr alabaBro, viaggiar 'L

l'opra di pentitimi artefici,ornandolo distatucjtf '^t

gim , quali dice si ejserjlate nel tempio di Diana W> ^

cento e uinti. Altri tsaggiunscro base e capitelli di " '

tallo indorati gitali si veggono a Roma nel portico dop

pio,edificato nel consolato.d'Ottxuio, il quale de ?er ■

ni trionfo . Vcftirono alcuni le colonne di metallo,

d'argento . Ma lasciamo da parte qucRe cose. DC ^

esser le colonne lunghe3e congiusla rottondiÙ-Wtr ,(
loading ...