Alberti, Leon Battista
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 148
DOI Seite: Zitierlink: 
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0316
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen Nutzung / Bestellung
0.5
1 cm
facsimile
. tlBRO VII. I48
^differenti. Tuttauia ne la ragione de le colonne in
più cosest conuengono.Verche 1 lineamenti de le colon*
ne,de i quali pariamo nellibrosuperiorc}da lonici,Qorin
%> Dorici sono commmendati. Et in quefto ancho'a
J Accordarono imitando la natura di sare il tronco de la
bornia più sittile disipra,che di satto . Bisserò alcuni
c« doueano ejser di sotto la quarta parte più grojse
cw disopra.Ma quelli che iute sero le cosc ucdute da oc-
c"'o lontano parere minori,prudéntcmente giudicarono
c"e le colonne molte lunghe nonsujscro troppo pìusot-
fi't di sopra,chc di so tto,chc le più corte, e coli ordina*
tono>chc ne la colonna di quindici piedi la cimafusse la
ma pane più sittile ,che di sitto.E giudicarono che la
c°<onna da quindici sino a uenti piedi fusse la duodeci*
n<i parte meno disipra>che di sotto . Ma da uenti sinì
^c,lt<t j che fujje lasittima parte meno discpra che di
'^to-lndifìnà quaranta piedi di quindici parti di sotto
assandone due, ne dauano trcdcci disipra finalmente
'^"■si-piedi uolcanoche la colonna uer la base fusse
7ott° partile di sipra sette.con tal modo si proceda ai
possare H capo secondo lì altezza de la coIona, s'xccor
^O'io adunque in que&c cose. Ma noi trouiamo misu*
""*> k opere che non hanno ì latini al tutto osserua*
e lineamenti de le colonne,e loro partt.De la baseH-
'tonc>cauetti,ancUt,lataftro,e de le particole de gh or
^entisafcasudcsusaiuolosaìialcttogoh riucr*
'pegola dritta. Cap.7.
t 4 Repliche-0
loading ...