Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 149
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0318
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L I B R O ; VII. 149

tartc de la base. Lasciatossare ìllaiaslro diuisero Ure-
mnte grojsezzd de U base in quattro parti, de le guài
diedero quella disopra al [omino battone. 'Partirono poi
pcllagrossezza di mezzo che è tra'lfupremo bassone,
W '/ lataslro dì sattovi due partile diedero quella di sot
to <d battone da bassox quella di sopracauarono per ca
Uetto,chc tra i due baioni entra ne la colonna. Consitte
"■emetto del canale incauato,e di due piccioli quadret-
iche circondano gli orli. Diedero al quadretto h setti
*#><* parte de lo Jpaciojl rimanente cattarono. In ogni
tornea si auertisea dì sopra edisicare in fermo e sodo
Uogo:nonsarasodo sé l piombino cadendo dal pic£u*
M pietra ,truouer:a sotto di sé una ò luogo uuoto. Per-
0 e»i cauando i canali de i cauctti,ojscr:uro!{o di non
°cc<0"e cauàdo in quetto luogo i perpcdicoli di quello,
„e hhauea a fabricar sopra.l bassoni surano /porti in
'^i k meta, er una ottaua de la loro grojfczza ■ Et il
r Urgo cerchio del maggiore baftone agguaglicra X
PcrPèdicob ne la base le/trema linea del Utasbro.Quesso
p 0"° ' Don'ci'.G/i \onij emendarono ucramete la gos
<d borica,ma doppiarono 1 emetti,et aggiuscro due
t ir,i ti c<wetti.Fecero adunque alte le bajì quanto
„ j^Zzo il diametro del pie de la colonna, e diuisero

VoTZZ(t in 9Uctttr0 P«rti>""a di quettc diedero à la
tterf^" dcl lataiìro.Et ala larghezza del latassro die
A a ^Ue^C Partl lc Mdeci.Era adunque la b.ije gros-
tj%Uttttr° P<*rtì,c larga undea . Disegnato il latattro,il
roTente de l'altezza partirono in sette parti,e dicde-
« l ì qUe^e * U Kro{)ezza del bullone difottoidi poi
stante digossezz* oltre il battone el latattro,

diuisero
loading ...