Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 156
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0332
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L "s BR~0 : VII. isg

jr^OMminddno dcuni che sin il pauimento del tcm*

Xjjpio,e glijpacij di dentro, quando uisì monta con.

^quantigradite? uogliònoché su molto alto quel luo-

&>me s'hadaporre Voltare del sacrisicio. Le aperture

* kcapeUcjbe si sanno ne i latijì saceuano da alcuni

«! tutto aperte & inedite. Altri ut metteano due co-

'°'Wc 5 pigliando il modo de li traui, e de gli o namenti

wporticoydel quale dicemmo di sopr a:\ascianio il ri-

piente del uuoto, che era sopra le colonne, per ppruì

"ttut e candelieri. Alcuni facendo un muro di qua e di

trìstrigncuano iapertura.Chi pensa ejser dignità il fa

r* 'e mura grosiisiime ne li tempij,s'inganna. E chi non

Wmera quel corpo, le cui membra stano oltreì douer

^°nMte.Aggiugni che lagrossezzd de le mwa incorna

°<k mi pigliare k luce. Quel prudcntisiimo Architet*

> adendo chc'l tempio Pantheon haucua bisogno di

Ur<t grosiisiime, fece solamente il muro di fuori ,scn-

. r,empbc altramente dentro, er occupò con scasa

Yku aPerturc quei Jpadj,che da huomint inejpcrti sd-

bono fati riempiuti :& in tal modo minui la Jpe*

l,cnne '<* 'nolesìia delpeso , e fece l'opera elegan^

ti smurostfa gfojjó hauuto riguardo à la colona,cioè

co ^ delmur0 corrisponda d lasua grossezzA,

Ud C.'tinc k colonne.lo ho notato che gli antichi usa

° di dìuidere ne t tempij la fronte de l'ara in dodici

Ull ljP" ^olendo fare opera robuilistma in nuoue, CT

ielt ^UC®C dùte™ * l* grojsczza del muro, il muro

empio rotondo da niuno è ssato fato piusottile,che

H<on metlt ^ ^metro, molti presero due terzi del

^er alcmì $ quattro parti ne presero tre ,fa*

u 4 cendo
loading ...