Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 157
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0334
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
t 1 B RCs ;V,II. 1Ì7

tyezz<t\,*lo crederò ageuolniente che la purità del colo
*V de la uitasia grata àpio,e.che no stiano benenei
tunpìj quelle cosc,chc co-lorp-uaghezza alienino l'ani-
mo da contemplare le cose diuine. Ma io penso che ne le
lirichepubliche,e ne i tempi),pur che no ci siottiamo
ÌdU grattiti, non sia dabiasimaré chi sora il muro,??
[tetto in ognisua parte [colpito} qr uago conpiusigu*
^fjpecialmeiiteche sia perpetuo.Ver ciò sia commoda
'tntonkatione interiore [otto li tetti di marmo, ouero di
Wtlto,fatta con tauolc,ò con musiico. La intonicatione
* suori fia comendata di calce con uarie imagini lauora
odiando in amenduc, che le imagini e le Uuolejìanq
P°sse in luogo coueneuolcStardnno bene dipinte nel por
0je opere notabili de gli huomini degni.Nel tepio uorrei
P'u tosto cheui sussero tauole dipinte, che dipingere il
■stttrojpiu mi piaceranno siatue che tauole dipinte, pur
c',e non cofìino tanto, come fecero <i Ce sar e Dittatorc,il
?"<& ne comperò due per nonantd talenti, per ornare il
e>npio di yenere Gcnctrice . Io non meno sollazzo pi-
2 ,c>"o di uederc una buona dipintura,per che imbratta il

uTo,non dipinge colui,che dipinge sconciaméte,che nel
c2ge>-e una buona hiilona.Ver che amenduc sono diphu
a[l>Un<? dipinge con parole, l'altro co"! pendio tidimo*

* ia cosa.Ma nel rimanente sajjomigliatw in ogni co*

p'JiWglio chenc tempij IcmuraW il pauimétorap*

untino pura silososia.lo tritono che erano nelcapido

° 'c "ggi intagliate in tauole di metallo,co le quai reg
UiT? ^imPcrl0Jnid ossendo con sumate quando sorsè il
ty ^,°5 "e furono risatte da Vcjpcjiano circa tremiha.

Ce/s che ne l'entrata del tempio dApoUo erano seruti

uerst
loading ...