Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 158
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0336
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
• - • LI BEO VII. ' ' ci 158

limo bene èpitisciolto& ijpèditó.Qyiui'iionmipare
* tacere■■'■,-che i capi de-gli archi Vuolto siano almeno
"uzzo diametro più lunghi ; quanto le proiettm de le
VOrone occupano gli occhi de riguardanti,che no lipomi
^uederesiando nel mezzo del tempio.

^ che sì sanno à mito li tetti de li tempij. Cap. u.

\ / OgUo-ché'l tetto del tempio sìa a mito,eper mae

* fik,e per che sia perpetuo.,E nonso per qualsor*

e <toenga, che non si truoua quafi alcuno tempio cele*

ì}rfae non sia fiato abbruciato leggiamo che Cambi*

y 0se tutti li tempij,che erano in Egitto,e portò in Per

'Wt toro e l'argento.Narra Eusebio che l'or acolo del*

F'° tre fiate fu arso da Thraci.E leggo in Herodoto che

Kasi lo rifece, poi che danuouósì era abbracciato per

1 >tcjs°- Leggo altroue che fu arfo da elegia in quel tem

^ Quando Fenice truouo alcune lettere àsuoi cittadini.

.ì?n'<ouo arfe regnando Ciro pochi anni prima chimo

Jcseruio t hUio Re de Komanr.ey e manisejìo che ar*

sinalmente ih quelli anni,- quando nacquero quei lumi

'"gsgno e di dottrina,Catullo,S.dullio,& Varrone. le

n "zZone arferoil tempio di Efefo, regnàdo Siluio Po

Ath '°'E ^ nuouosu ars° "^ tmP° de Socrate bene in
_ fne Htteleno . Leggiamo che in Argo or sé il tempio
I|JR <tnn°i che nacque Platone, ■& regnando Tarquìnio
j °>n<t • C/;e dirò de i sacci portichi in Gierusalemme,
èia Uineruu ailesia> M tempio di Scrapi in Alejsan
e f?in Roma il Pantheon,il tempio de la Dea Ve&a.
WUo *' Ap0no,nelquale dicefi che asserò i libri Sibil

lini
loading ...