Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 164a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0349
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
D B l'a R C H I T E T T V R A

proiettore ne la parte di sopra erano uguali a la suaà
tezza. e cosi le sronti & li cantoni de gli archi beh?
beropiu inedita e più serma sedia. Gii incolonnati ai
arco sono à uariesoggie, còme aticbora quelli ì tratti*
Alcuni sono di largbiinteruaUi,alcuni é/fretti, e di si*
mili maniere.He gli sretti l'altezza del moto piglici
la meta de la apertura ne lasua jseae,ne li larghi fa?*
l'altezza cinque siate la terza partedelalarghezi"'
Ne gli Jpatij meno Jsesii,sara la larghezza per ti
meta de la lunghezza.Ne li meno sretti sa queka W
ghezzaper la terza parte de la lughezza.Habbiam $
to <dtroue,che l'arco è un traue piegato.Ver ciò si 00''
rebbono gli archi,come si ornerebbono li traui, met0
li sopratai colonne, oltre ciò chi uolejsesare l'oppi
ornatisiimà,tir era linee al dritto sopra Usommità de$
archi. Esormerasi iltraue , lesascie,ele cornici, co^
■parrà chesiaconueneuole a quella altezza de gli s)Jsf
lonnatt. Ma per che ad alcune basilichesisa unportic°>
ad alcune due, laflanza de le cornici sarà uarksopr*
colonne e sopra gli archi. In quelle che hanno folaft^
uri portico, alzerai le cornici cinque, fiat e la nottap^.
^di tutta l'altezza del muro,ouero quattro fiate la fct^
ma. Ma in quelle che hanno due portichi,alzerarin0r ,
•cornici no meno che la terza parte,ne più che WPf.A
di otto.Acco&eranfì al muro per ornametoje per titw '
sopra le prime cornici altre gran colonne quadrate, P '
sio ne li centri de le colonne prime. Gioua ueramente ? '■
sio, per che conferuata lafaldezza de le ojsa,€f dC^.
sciutala uaghezza de l'opera, fciemaji ilpefo e Uff l
in gran parte : e sar atisi à quejti incolonnati dis°Pr >

pronta
loading ...