Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 166a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0353
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DE t? A R C HIT E T T V R A

foggiatati pressoàgli- Othrisìj ad Arteseroo siumef?
ce che ogni soldatogittasse una pietra in mucchio, accio
che sé ne marauigliajseroli descendenti,uedendo un td!M
to numero. SefoBri conducendo V esserato, rizzaua uni
colonna con magnisiche laudi ad honore di queUi,cheu(
rilmente da lui fi difendeano,et à quelli che fi arrenici
nofenza combattere, fcolpiua neh colonne laparte U^
gognosa de la donna . lasone rizzò tempij àsuo nornc^
ogni luogo,oue pajsaua, li quai tutti furono abbattuti^
Parmenio, acciò chesolamente ilnomedAlessandrosw,
sé Busere. Qye&o faceuano ne le ejpeditioni. Ma dop°l
la uettoria,e paceficate le cose tennero un tde coBì0"
Li ceppi potit à li piedi de. Lacedemoni] surono apW
nel tempio di Pallade Solerte ;Euiani non {blamente p°ll
ro nel tempio,mx adorarono come Dio quella pietrat0?
la quale il Re de Machiensisu ucaso dal ReEimioM'
neti ficrarono al tempio le prode ò gli peroni de le $t
ui tolti inimici.Auguèh imitando coRoro, fece qud^l
colonne de gli peroni de le naui pigliate ne la guerci ^
tro M.Antonio,lcquaisurono posee nel capitato da D0'
mitiano . Giulio Cesare uè naggiunse due,unx nel coW
glio taltra ne la curia,uinti che hebbe gli Africani ■ c,f
narrerò quiui le torri,i tempij,gli oblisci,lepiramidi*'':
birinti,e cofestmdi narrate dagli hifloricit E si uc0
tanto, che sedisicauano le città dal nome de preM'P'
AlcJfandro,per tacere de gli altri,oltre le cittì edifiw
àsio nome,nesabricò una. coì nome di Bucefalo fi'0 $
uaUo. Ma panni più conueneuole quello, che fece P<"^
Pompeo. pCQ^i ^y cdcciat0 Mitncidte . e^co Nicepolh cl°c

glia di mttoriajne la minore Armenia,oue 1'haiieM *"

to-
loading ...