Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 179a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0379
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
B E LARCHITBTTVRA

ra per ornamento colonne in li cantoni auicinate à lift
lastrisopra li quali sermasi il uolto. Bui sarti il trauesi
capiteUi,e simili ornamenti.Ma gli spacif di questo tnW
ro fi saranno aperti.Ncl settimo er ultimo grado fardfì
unportico rotondo di colonne tjpedite con gli intenta
aperti.Saranno lunghe le colonne cogli ornamenti qua*
to e il diametro diquclìara: ilquale diametro piglia
tre quarti de la capeUa a lui sottopojla . Yarasii il tetto
sopra quefte colonne mondo sferico. Ne li nodi à drù*
taXincag? quadri,leuerai merli ne gli ultimi catoni, $
jìano lunghi quanto calta la cornice disotto, lasascùt
la bassaparte del trauc. Nelprimo nodo quadro pi$l(i
ra di tutta seflrinseca larghezza de lo fyacio di meli0
nel sottopic silique fiate sottaua parte. Commendo $''
presso a gli antichi\che sece Ptolomeo tenere ne l'ir*
Taro sopra una uedetta le siceUc pendentis portate "O
ra qua bora la,acciò che li nauiganti non pensajseroc"1
sufserofìelle.Giouera adunque porre imagim mobili,"'*
■ mojìrino onde uenga iluétojn qual regione del cielo'1
ilfolc-,c che horasia.Tanto sia detto di quesìe cofe-

De le più degne ute de la citta : e come si ornino
. le por te ,i portigli ponti:gli archiJi triuiji,
& il foro. Cap.6.

Ntriamo bora ne la città,. Sìanoui alcune tue ?■
' degne che esser possono ne la citta e suori, e0'-
quelle che guidano al tépio.à la basilica et alJpettaco
Di quefìeparleremoprima-Lcggiamo,che Heliog*
sece le uiepiu larghe e degne lajìngate di fc.lfi *Mrf Q)

E
loading ...