Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 184
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0388
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LI B R Ó I Vili/ 184

'"WwlKtwMpio primieramente celebrò ligiuo*.

c»« theatrali dugento anni prima che susse Nerone \m-

Paratore,& vennero di Tofana in Roma li rapprefen*

'#wi.lZ correre de catta1li,e quasi ogni altra uarietà de

Zsuochij uenuta da Tirij, e d'Asta in Italia.lo credo che

Ms antichi 1 quaiscolpiuano Giano ne li denari 3mira

*$o. li giuochi sitto"! saggio ò siotto lolmo . Dice Ouh

'°-T« Komulo primieramente inshtuissili solleciti giuo

Quando surono rapite le donne Sabine'.No» pendeua

n° H4i da theatro marmoreo, ne li pergami erano rojii

CmZajserano. Era la Scena ornata solo disrondi,& il

Popolo sedeua in gradi di cespugli, cuoprendojì il capo

°&ìsronde.Narraft tuttauia che loko sigliuolo di I/ì-

0 sece li luoghi da sedere con gradi in Sardegna, poi

e hebbe da Hercole le muse thessiie. ma saceuansi da

P (ncipi0 à co siume antico li theatrt di legnami.Per ciò

1 °lasimato Pompeo, che pose nel Spettacolo lasedia co

°!*tiftabiU. Vennero poi a queilo che haueuano ne la

. h tre grantheatri, er ansitheatri molti,e quello che Theatri.

Pe<tpiu. di dugentomilia huommi^un cerco di ogiìal

f P1^ grande assai,?? erano taisabriche di pietre kuo

e=e di colonne di marmo uagamente edisicate. N 0 con

^ l ti tai co/è ,saceuano Spettacoli per certi tempi di

to' T°'e tifmalto con molte jlatue.V no Spettacolo £0^

f • stno * qu(l tempo capacìsiimo,ne la guerra d'Ot

ll'^arse à Piacila citta diGaUia. Alcuni Spettacoli

i>0*n>10Perftarui inotio, alcuni per Adoperarmsì. Per

*<t r° Poeti>mustcì>e rappresentatori:ma perlaguer

c°/c°b° '" l°ttlt * ' cowbittwtiJì dir di, i carri & altre

P°' ejfercitarsi a le Arme,le quai cose uoleua Plato-

ne
loading ...