Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 192a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0405
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
D E I-'A RCHITETTVRA

to ituso jirdjsomiglia.no àie fabriche priuate,eneld®
gnitàpigliefi l'ornamento da hpublichi edisici) ■ <^rnli
ranno le librarie con molti e rari libri, e ssecialwente>
chesìano antichi- E saranno ad ornamento gli firoment\
mathematici,& altre cofejhefcce Pofiidonio.Ne le f*f
li sette pianeti muoueanfì con loro propri^ muouime^''
ouero come sece Arijtarcojl quale hebbe in tauold dir
ro defcritto'l mondale leprouincie co mirabile arteso10'
Tiberio sacrò à le librarie le imagini de gli antichi pot^
ti.?armi hauer trattato quanto era bifogneuole pe* °K
nxre le opere publiche.Riabbiamo parlato disdbrichef
ere e prosanejempijiportichijbafilichestpolcriyie Pot^
ti,triuis piazze da mercati,ponte}arco,theatri>corshcttj'
rie,luoghi da sedere, passeggktoi, e cosestmili, l*0^
mancaui che fi ragioni de le terme.

De le terme, cioèsiuse e loro commodità,
& ornamenti. Cap. io.

ALcuni biafimarono le terme, ouero jlus'e,giudei
do chefacessero li corpi delicati e molli • A'^'
comendarono in guisa.che si lattarono sette siate <*} $f0'
no.Li notiti antichi medici per siandre li corpi co l W
resecero le terme ne la citta con gran /pefa.tìelioS" ^
lo ne sece molte,ma lauatofì una sola siata in c^scUla\
sece rouinarc,pernon usare bagni.\o nonsofe s' L
opera priuata ò publica,ma panni che sia damMs? ^
scolata.L'opera de le terme.per che ricerca granir d jj
non fi faccia ne i luoghi celebri de la città, ne anco n
più udì, per che m concorrono Upadri,e le matronef.

Untone
loading ...