Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 194
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0408
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LIBRO IX, 1^4

fcaun riduttoper la siate . Perche la slrettezza de la
Piazzale l'altezza del muro non animette7 Sole. Ne i cà
toni'del muro sono ueUìbulij capeUe,oue le matrone pur
fate saccino à Dei sacrisicio. Qiiefte erano le parti dei
igniti lineamenti de le quai sipigliauano da luoghi pri
Uati ò publici,come parea che meglio susse conueneuòle.
spiazza di tutta quell'opra capiua cétomiliapiedi.

IL FINE DB L OTTiVo LIBRO,

fi NONO LIBRO DI
Leon battista de gli

ALBERTI FIORENTINO

de l'Architettura,nomato ornameto di
sabriche di priuati huomini.

C°We la parsìmonia si debbe osseruare in tutte le cosè
Publiche epriuate.e masiimamete ne l'Architettura.
Di' ornare la. casa r egale,senatoria,e cosolare. Cap.u

o b b i a m o aricordarci che le case
de priuati alcune sono ne la citta, alcu
ne in uilla, alcune poueramente, altre
riccamente sabricate. De l'ornamento

________delequai parleremo .Ma prima dire-

°"leune cose a quello propofìto-lo ueggo che li prude

Wnii son nojin dntic]ji 'ufarono la modesta e la, parsu

l°'"a ne le cofepubliche epriuate, e saccialmente ne

^hitctturaM ondesludiarono a rasfrenare con leg-

B z gi&
loading ...