Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 207a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0435
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DE L A R C H I T E T T V R A

che^l minor numero,come farebbe un quattro,moltiplica

to control maggiore,cioè nuoue ,sa trentasei: la radici

'de la qual fomma, cioè il numero di tutto'l luto pigliato

■quantesiate nisi truouàl'unità ,nesce il numero tren*

;tdsei. Glie malageuole truouare con numeri in ogni luo*

go queila mediocrità , ma dicbiarasì Acconciamente con

linee,de le quali non accade che si tratti tnquesto luogo-

Medio* La terza mediocrità detta mustea è più satico sa che ti

trita mu' krithmetica,tuttauia si dimoerà bene con li numeri. W

sicaie, I quella proportione, che è dal minore termine al maggio'

re,ne la medesìma debbono essere le diftantìc dal minore

al mezzano,e dal mezzano al maggiore, con tale efsetti

pio.Sia il minor termine trenta,®1 il maggiore sessanUt

che sono in proportione dupla.' Piglio li numeriche non

pojsono efser minori de la dupla,cioè uno da una parte (

due da Valtra,e mettendoli infieme,sanno tre. Io dtuido

poi tutto tintemelo tra ilsessanta,che era ilmaggior ntt

mero.0 il minore, che era trenta, in tre parti,cidscutid

de le quai in dieci,*®" aggiugnerò al termine minore tin4

■ decimale far a quaranta : cosisaxà truouata la. medio*

crità musicaleja quale sarà dislante dal maggior nume*

ro la dupla di queU'interuatlo, cól quale esso numero

mezzano è difiante dal minore. Et hxueuamo propofto>

che con tale proportione rispondesse il maggiore eilrc

mo xl minore. Truouarono gli Architetti con tali me*

diocntà, e circa tutto tedisicio , e circa le partì,molts

digniféime uie dì sabricare, de le quai per breuità itti

taccio. Et usarono tai mediocrità à leuare il diametf0

de l'Altezza-
loading ...