Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 211
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0442
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LIBRO IX, 211

*ifacendo alcuno purpurino,alcuno celeQe, altri cuoper
*' d'argento,àtri d'oro. Spiacenti etiàdio Catticula, che
K« laflalla de cauaUi di ntarmo,e la mangiatura d'ano
rto.Lesabriche di Nerone erano tutte cuoperte ad oro,
e con gemme or nate.Beliogabalo su pazzo, Uguale fece
li parimenti dauorio,dolédosi che non poteua farli d'am
ho.Sono da biafimare quefti demostraton de le opere,
<nzi de la loro pazzia,i quai confumano lisofìidij de gli
buoniini&ilorosudori in opera, che non era da l'uso
rìchie&a ne ragioneuole, ne laquale non fi ammiraua al
cuno de lingcniosb artesicio, ne de la grata inuentione.
Ammonisco adunque che si scbiutno queéli uit^conside^
Yando tutta la cofa, prima che fi cominci l'opcra,pighà
4o consiglio da huomini efpcrti, e sacendo peressempio
Kodctti.na i quali uoglio che ptu siate ripenfì tutte le
Parti de l'opra ch'hai à"fare jìn chedx le rad'a final
ktto,chc niuna cosa ti sia nafcoslajion larga, negran-
ie,ncsconaa,esappi determinatamente quai cose, luo-
$ì,ordini,e numeri sia più conueneuole sabricare.

Qyalfia l'ussicio de l'Architetto, e quai cofesac* ■
ciano uago {ornamento. Qap.<).

Cofi il prudente Architetto si porrà a sare lopra,co
tale preparatone & indufiria conoseera la natura
* sorze del tcncno,ouc debbe sabricare . Comprenderà
*"* gli antichi edifìci], e dal co&ume de gli habitatori,
c"e cosa fi possa sabricare in queWaria,e doue: che pic-
** che fabbia,che calce, quai legnami, pigliati di quel
Uogo,ò portati d'altronde uagliano contro letempeftà.

D 3 Ordinerà
loading ...