Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 213
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0446
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LIBRO IX. Zlj

neaÌArchitetto,chealmuratore.Kahauerprima peti
sato,edijpostocolgìudiciocome Usabrica debbaesser
perfetta,e fornita,appartiensì à quell'ingegno sobiche
cerchamo . Truoui adunque .con l'ingegno, conosc a
con l'ijpcrienza, sciclga colgiudicio,compona col con
Aglio, & fornisca con l'arte. Di tutte le quai cose
pongo per sondamento la prudenza,?? il maturo con-
siglio . Le altre uertk, cioè humanità,sacilità,modeilia}
e bontà, non ricerco tanto in lui, quanto in agii altro
artesice . Ver che non sarà tenuto Jwomo chi manca di
quesìc uertk.Ma schiui la leggierezza, l'oiìinatione, il
uantarjUaintemperantia, &ogn altra co sa che lo sac-
cia meno grato,ouero lo rendano odioso. Nelrimanente
si porti, come ne U studij de le lettere , ver che niunosl
pensa d'hauer dato opera a lettere,nonhauendo lettoan
chora gli auttori men buoni,chc parlino di que&o. Co/r
l'Architetto mirerà tutte le opere comendatc,pigliando
le Unee,e li numcri,e sacendosì modelli,CT esjìmpij,con-
sideri l'or dine,i luoghi,le qualità, & i numeri di ciaseuna
parte, da quelli usxta, e satta con grandisiima dignità,i
quaipuotiamo tenere per huomini egregij, hauendo ma*
niggiato una tanta Jpcsa : tuttauia non s'accheterà sola*
mente ne la grandezza de ìopera,ma ricerchi in ogni fa
bica l'artcsìcio,e la mirabile inuentione, auezzandosi k
emendare snlamente le cose eleganti e degne d'ammira
tione,per puoterle imitare .Et uedendo qualche cosa,che
sipojsasare più uagafiudij d'ammendarla con arteseio:
CT ingegnili con le sorze de l'ingegno di migliorare le
cose buonc,escmprc inuefìigando le cose ottime,esserci-
terà,v aumenterà l'ingegno. Cofì raccogliendo tutte le

laudi
loading ...