Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 214a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0449
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DE t' A R C H 1 T B T T V Rs A

jKsrfc «e /e tee e c<«to«i bajlache soppia li noiìri preti
cipij di pittura che habbiamo descritti.Se ctidndio barra
date mathematiche imparato quella cognitione,che èsia
ta ritruouata de cantoni,numeri e linee mescolata i come
quelle che trattano di pesì , disuperjicie, di mi surar e li
corpi,le quai chiamano podismata,cioè supcrsicie,& citi
bada cioè are'.l'Architetto con quc&e arti, aggiuntoui lo
ssudio e la diligenza, acquisterasii gratia e ricchezza
nomeglorioso appo deseendenti.

Con quali huomini debbe l'Architetto comunicare il suo
consiglio,e partire topera. -, Qap.iu

Non tacerò quella sola cosa, che fappertiene a lo
Architetto. Non dei sacilmente prometere lopc*
ra tua ad ognuno che dice di uolersabricare, pzr che al
cuni di gloria bramosì, edisicano àgarra . Nonsosc dei
asfrettar c,che ti ricerchino più siate. Bisogna che ti ere*
dano da loro siesii quei, che uogliono seruirsi del tuo con
siglio.Che debbo io dimojlrare ad alcuno imperito li miei
degni pensìeri,et utilisenza riceuerne gratia alcuna.^
che io ti saccia con miei auijì più perito in quella cofa,
con la quale ti lieuo dal danno, e tifo grandi commodij
piaceri,merto non picciolo premio. Conuienjì ad huoW°
prudente conseruare la dignità, dare fedele configlio, e
lineamenti bene accommodati.Se uorrai pigliare l'opera
sopra di teÀ fatica schiuerai,che tutti li uitij, ©" errori
da gli altri per negligenza fiuero imperitia commesii,no
ti sieno imputati. Tali impresefì debbono commettere ad
dsiifìeati solleciti,diligenti e rigidi, li quali con diliger
loading ...