Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 215a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0451
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
y* DB L ARCHI TETTVRA

uantìamo.Laonde amene, che le ben cominciate sabrick
da gU altri fiano gua&e, e sinite malamente. Laonde io
concludo ,che silila à le determinatimi degli auttori,i
quai maturamente le ritruouarono. furono sorsè mofii
quegli antichi da qualche ragionedaquale medesìmamen
te muouerebbe il tuo intelletto quando ui cojìderasii con
più diligenza. Tuttauia t'ammanisco che in ognifabrica
tu ufi il conjìglio,anzi più toltoli precetti de huomini
tJperti.E cofiprouederai a li commodi de lasabrica, &
à suggire le lingue de li detrattori.Habbiamo detto de le
fabriche publice , e priuate, sacre e profane,e quanto .ì
tuso à la dignità, e diletto di quello s'appcr tiene, re&a
che montiamo in qual modo si hanno a dammendare, e
ristorare quei mtij, che per imperitia de l Architetto,Ò
poca diligenza,ò per ingiuria dhuomini,ò;detempi,oue
ro da sinitine non pensati casi accadono ne gli edisica
Datefituore,à letterati à questiftudij.

IL FINE DSL NONO LIBRO.
loading ...