Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 232a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0485
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
D E l'A R C HI TE IT V R A.

doccioni,e fermali con nodi di-metd.Uo.Et àqueflo modo
dilanerai eflederaisopra le zattere quesìo acquedutto
ditraui sino a Ultra riud, che ti papi de l'opera silano
nel sciutto sopra amendue le npe.Dipqiotte il lago è più
profondo primieraméte kscierai che quessi traiti didoc*
doni pieni uadano lentamente , & ugualmente nel prò*
sondo,e cojì sarasii con quesìi aiuti che le canne di pio»1
bo si piegheranno quanto sarà me&ieri,e quell'opera di
tratti si porrà acconciamète nel sondo. Apprettate que*
fie cose manderai dentro cenere con la prima acqua, ac
ciò che rinchiuda ognisissura che uisusse rimasa. Dard*
gli poi ? acqua a poco à poco,acciò che nonsìa di. Vari*
ributata quando andajse in sretta. Non si può isfrimtf1,
quanta sia la sorza de la natura oueson riftretti tatisS1
nti,epremuti in luogo ssretto. Dicono lijisìci,che le oss*
de le gambe de (huomosono crepate per cocetti uapori>
Gli maefirt di cauare acqua cossringno le acque alsalti*
di un uaso in alto, ejsendo rifhretto l'aria tra due acque-

Deleci8erne,eloro uso, sutilità. Cap,S.

HOra uengo a le ci&erne.La cisìema è un gran ttd*
so da acqua,simile al cassello. bisogna adunque che
di due ma sia nel sondo e ne i tati ben rajsodata e serma. Esarap1
niere. di due maniere,alcuna per bere l'acquai alcuna ad ^
tri usi .come sarebbe per eslinguere gli incendis .La p^
ma noi chiameremo cisterna da bere a cosìumc de gli ^
tìchiji quali chiamauano l'argento eseario. ~Caltra satte-
per tenere ciaseun acqua,chiameremo capacquia, oMr0
capace di acqua.La cisìerna da bere habbia le acque pu*

re>
loading ...