Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 235a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0491
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
s,

DE LARCH1TETTVRA

1 Eguecheglihabitatoriricerchino quàto piuaccott
ciamentesìpuo quei nodrintenti,che no dona ilpdC
se.Aqueslo sanno bisogno le siradt'tleuiejequali sideb
bonofare inguisa, chei tipo conueneuolesìposiinopot
tare comodamente le cose necessarie.'Sono due generano
ni di uie per terra e per acqua-Bifogna usare diligenza
che la uid non sìafangosa ne guasla da carri,eccetto cbP
oue sono gli argini Je i quali è sopradetto, acciò chestt
ben tocca dal Sole,e da uenti& habbia poca ombra. 1"
questi giorni prejso al boseo di Rauèna, la uia chcprtftt
tra corrotta^ diuenuta comodìsiimaser che tagliati $
alberi hanno dato comodo al Sole di entrarui.VedefìM
gli alberi che sono lunga la uia una morbidezza, per cU
il terreno ombrezzato meno sìsecca, & gli animali ci"
minando per qucllajni sanno alcuni laghetti,ne i quali li
raccoglie lapwggia,che bagna degli alberi le radici.U
uia aquatica è di due sorti, una rissretta, come fiu0>
ososfa, l altra Jfaciofa, come e il mare, vuotiamo ditf
che simo uitìs nel siume;come nel uaso, cioè nel sondo, °
neilatiguasogyincomodo. Percheessendobisognodi
molta acqua per condurre le mui,sc no saranno benfcs
me le ripc,il siume aUagandoguascerà i campi,e rouinP
rà le me di terra. Se'l sondo sarà molto torto, glie cofe
certa che la naue rifiuterà tonda contraria, e precipito-
se sirà nel fondo alcuna leuatura,quella impedirà le nd*
/«'.Ne/ condurre d'Egitto à Roma Vobelifco, compreso
Teuere. che'l Teucre era più comodo da nauicare,che'l itilo. ¥#
Nilo. che'l Teuere è di largo e piaceuol corfojna il Nilo è p#
altezza più profondo. Per che habbiamo più bifogno A1
prosonda acqua che di copio fa per nauicare,benche gi°*
uà etUndio la larghezza, per che le acque corrono pi1*

ìentamtnU
loading ...